La cistoscpia flessibile

Cistoscopio flessibile di calibro inferiore ch 16, meno traumatico, ha il vantaggio di assecondare le curvature fisiologiche dell’uretra maschile ed avere sulla punta un microchip che migliora l’immagine con una maggiore definizione (trasmissione digitale).

La punta del cistoscopio flessibile, ha lunghezza di 6-7 cm e ha la caratteristica di effettuare angolazioni fino a 200°. E’ uno strumento insostituibile nei pazienti che non possono o hanno grosse difficoltà a divaricare le gambe come pazienti con coxa-artrosi bilaterale, politraumatizzati, pazienti con fratture del bacino, pazienti anziani allettati