Incontinenza urinaria

Le donne soffrono d’incontinenza urinaria, con un rapporto di 4:1 rispetto all’uomo, a causa delle loro caratteristiche anatomiche, gravidanza e menopausa. Le donne che hanno subito un’isterectomia sono maggiormente a rischio. Le persone anziane possono diventare incontinenti gradualmente, se i muscoli del pavimento pelvico perdono tono.

Nell’uomo più frequente è l’incontinenza per rigurgito secondaria a una ritenzione acuta d’urina. Una causa frequente (anche se recuperabile nel tempo) riguarda gli esiti della prostatectomia radicale per cancro della prostata. Per entrambi i sessi, le patologie neurologiche che colpisce i nervi che controllano la vescica o limitano la mobilità: Parkinson, Malattia di Alzheimer, sclerosi multipla, neuropatia diabetica, lesioni del midollo spinale, ictus, ecc.